Notaio digitale su blockchain

Home / Notaio digitale su blockchain

Notaio digitale su blockchain

Notaio digitale su blockchain

Framework per inserimento e certificazione di informazioni digitali su Blockchain.

Il progetto in breve

Il progetto consiste nella realizzazione di un framework che si interfacci con le blockchain di maggiore diffusione per erogare servizi di notarizzazione al fine di rendere incontestabili ed inviolabili le informazioni inserite. Queste (di qualsiasi natura) sono inserite in forma anonima e accompagnate da data e ora certa, in modo da garantirne la privacy. L’utilizzatore ha la possibilità di verificare in autonomia che il proprio dato sia stato notarizzato correttamente.

La tecnologia blockchain

La tecnologia blockchain presenta un alto grado di impedenza, necessitando di un forte background tecnico e tempi di ricerca e sperimentazione. Registrare un documento attraverso Blockchain consente di:

  • crittografare il file applicando allo stesso un’impronta digitale inviolabile;
  • impedire la contraffazione;
  • garantire l’autenticità;
  • Tutelare la privacy;
  • Proteggere da azione di hacking, plagio e furto.

La blockchain e i suoi registri distribuiti, sono riconosciuti dalla normativa italiana con la Legge n. 12 del febbraio 2019 all’art. 8-ter, garantendo un riferimento legislativo alle registrazioni crittografate.

Obiettivi e finalità

Creare un framework per la notarizzazione ha l’obiettivo di abilitare la realizzazione di casi d’uso per il business di altre aziende.
Un esempio di applicazione riguarda la tracciabilità della filiera industriale di beni: è possibile infatti creare un circuito che innalzi il grado di affidabilità tutelando i produttori virtuosi e la salute dei consumatori.
Altro possibile ambito di interesse può essere quello della sicurezza dei dati: ad esempio è possibile abilitare lo storage sicuro e immutabile di informazioni, come i log di accesso ai sistemi da parte degli amministratori.
Il trust è il punto cardine della blockchain, un sistema inviolabile che garantisca l’utilizzatore, il trust non è riposto nel servizio ma l’utilizzatore può verificare in autonomia che il proprio dato originale sia stato effettivamente notarizzato.
Il framework è generico, accettando informazioni di natura qualsiasi e l’erogazione avviene secondo standard tecnologici.
Il rispetto della privacy è assieme un obiettivo ed una necessità: le informazioni dell’utente non sono persistite dal framework, garantendo il trattamento dei dati anche alla luce della normativa GDPR. Il Sistema inoltre garantisce che il dato dell’utente sia convertito ad una forma che risulti comprensibile solo all’utente stesso.
Ultimo punto di attenzione è quello dell’accessibilità economica: al fine di abbattere i costi di transazione, per loro natura incontrollabili e imprevedibili è possibile configurare l’aggregabilità delle notarizzazioni.

Risultati

Nel progetto si è deciso di applicare questo tipo di tracciamento innovativo della filiera al processo di rigenerazione delle cartucce toner per stampanti da ufficio. Si è sviluppato un un sistema di tracciamento innovativo che conferisce ulteriore valore a prodotti di qualità che implementano politiche di trasparenza della filiera produttiva. Ciò permette di tutelare le aziende virtuose e fornisce una garanzia di qualità al cliente finale. Le tecnologie innovative come la blockchain possono quindi essere di supporto alla digitalizzazione dei processi e all’economia green e contribuiscono a diminuire l’impedenza di adozione da parte dei processi industriali.
Nell’ambito del progetto è stato implementato un ecosistema software che ha permesso di digitalizzare gli aspetti di processo, in modo agnostico rispetto al dominio funzionale. L’azione ha investito tutte le fasi e gli attori, dal backoffice, alle operazioni di tracciamento in linea di produzione, fino alla verifica dello storico della vita di una cartuccia toner tramite app mobile. E’ stato inoltre possibile implementare un presidio ad hoc per fornire supporto all’utente finale nella fase post vendita.


Progetto co-finanziato dal Fondo Europeo di sviluppo regionale.